Travel, Turismo

Festival della Letteratura di Viaggio, X edizione

Il  mondo raccontato in mille modi e stili: questa è la mission del Festival della Letteratura di Viaggio – nato a Roma nel 2008 e promosso da Società Geografica Italiana, che nel 2017 celebra il 150° anniversario della sua fondazione – che è giunto alla sua X edizione e quest’anno si moltiplica in tre regioni diverse.

Il Festival si tiene a Roma, Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, Via della Navicella 12 (e altri luoghi) da giovedì 21 a domenica 24 settembre 2017 con tutti gli eventi a ingresso gratuito.

Presieduto da Stefano Malatesta e la direzione artistica di Antonio Politano, il Festival è dedicato al racconto del mondo, di luoghi e culture (vicini e lontani), attraverso diverse forme di narrazione, dalla letteratura alla geografia, dalla musica alla fotografia, dall’antropologia al teatro, dalla filosofia al giornalismo e alla storia.

Il Festival si è aperto a Ostuni (8-10 settembre 2017), per poi proseguire a Benevento con l’inaugurazione della mostra “L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi” di Paolo Rumiz e compagni (dal 17 settembre 2017) e concludersi a Roma (21-24 settembre 2017). Il programma di Roma è suddiviso in 13 incontri (tra narratori di diverse tipologie); 4 mostre (fotografiche e documentarie); 4 laboratori (scrittura e fotografia, teatro, diari di viaggio a fumetti); 3 passeggiate (filosofiche, antropologiche, geografiche); 2 premi (La Navicella d’Oro, Laboratorio); 2 spettacoli-performance (Nellie Bly, Cuore di Tenebra).
Durante la manifestazione sarà attivo anche il caffè letterario, accompagnato da una libreria del viaggio, a cura della Libreria del Viaggiatore, mentre il FestBook, il libro-catalogo del Festival, è prodotto da Exòrma Edizioni.

Su prenotazione, scrivendo a bookingflv@gmail.com, solo le attività di laboratorio e le passeggiate (contrassegnate da asterisco).

Il programma completo è scaricabile dal sito internet http://www.festivaletteraturadiviaggio.it/

Se ti è piaciuto l'articolo, condividi: