Enogastronomia, Turismo, vino

Teroldego, il gioiello della Piana Rotaliana

La #PianaRotaliana, ampia e luminosa, è il luogo per eccellenza dei prodotti tipici trentini: salumi, mele, asparago bianco di #Zambana, grappa, spumanti Trento DOC. Ideale per un turismo slow che abbini il benessere con l’attività sportiva, il territorio offre diversità di paesaggio, così da permettere vari tipi di sport: pendii, fiumi dove pescare, montagne ripide, ma anche castelli, chiese, giardini e musei. Già luogo di transito in epoca romana tra il mondo latino e l’Europa, la Piana è facilmente raggiungibile (in auto o in treno) e si presta a vacanze rilassanti, con numerose proposte turistiche adatte a tutte le età. 

Ma la Piana Rotaliana è famosa soprattutto per i suoi vini, tra cui spicca il #Teroldego, di colore rosso rubino intenso con sfumature tendenti al violaceo, profumato e vigoroso, che deriva da un vitigno autoctono coltivato in Trentino, ma che solo nella Piana Rotaliana (Mezzocorona, Mezzolombardo), grazie ai terreni alluvionali di fondo valle, può fregiarsi della Denominazione di Origine Controllata (DOC). L’uva, che ha un grappolo piuttosto lungo di grandezza media, polpa succosa, dolce acidula, determina un vino con buon equilibrio tra #tannicità e sostanze coloranti, che al gusto rivela note di cioccolato fondente e more. Il sistema di allevamento  è quello della classica e tipica pergola trentina. 

Vino che ho assaggiato in occasione della degustazione guidata a #PalazzoMartini, storico edificio situato a #Mezzolombardo, già sede vescovile e poi proprietà dei conti Martini. Un piccolo gioiello con arredi originali, molti ritratti, una bellissima stufa in maiolica del 1600. Oltre alla Sala delle Feste, la Sala degli Stucchi e la Biblioteca, c’è la Sala da pranzo con gli stemmi degli sposi, e vari oggetti ornamentali.

Per celebrare questa eccellenza, ogni anno si organizza il #SettembreRotaliano (3 giorni di manifestazione alla scoperta del vino) con musica, danza e spettacoli, finalizzato ad intercettare un target trasversale.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividi: