Europa

Arte e cultura per un weekend a Salisburgo

Salisburgo, famosa per la sua arte barocca e per aver dato i natali a Mozart, ha un centro storico di rara bellezza, nominato nel 1997 Patrimonio Culturale dell’Umanità. Quest’anno ricorre il 20° anniversario e non c’è miglior occasione per regalarsi un weekend nella città austriaca, considerata una delle capitali culturali del mondo. Salisburgo è dominata dalla fortezza di Hohensalzburg, raggiungibile a piedi o con la funicolare (attiva dal 1892) che conduce sulla sommità, da cui si gode un panorama a 360 gradi; da non perdere la visita al maestoso edificio, che è stato nel tempo residenza, baluardo difensivo, caserma, prigione e dimora per i principi vescovi.  

Altrettanto interessante è il Castello di Hellbrunn (1613), situato nella periferia sud di Salisburgo, famoso per gli straordinari giochi d’acqua dei suoi giardini e del parco. Il castello, nato come residenza estiva, per la sua magnificenza e le sale sontuose, veniva usato principalmente per ospitare grandi celebrazioni, feste, concerti, spettacoli di danza e teatrali.

Bello perdersi nel dedalo di vie che costeggiano la zona centrale fino a raggiungere il DomQuartier; uno straordinario percorso storico, museale e panoramico di 15.000 metri quadrati, immersi nell’atmosfera cittadina. 

Antico e moderno convivono perfettamente a Salisburgo, ricca di gallerie e poli museali importanti; non solo, grazie alla sensibilità dei cittadini e alla lungimiranza degli amministratori, la Salzburg Foundation ha realizzato un progetto artistico di grande valore finalizzato alla conoscenza dell’arte moderna. L’iniziativa “Walk of Modern Art” permette di scoprire le opere di rinomati artisti, quali Marina Abramovic, James Turrell, Anselm Kiefer e Mario Merz.

Poi c’è Hangar 7, la modernissima struttura commissionata da Mr. Red Bull all’architetto Volkmar Burgstaller, che si è trasformata nel tempo in uno dei poli artistici più originali e ricercati di tutto il Land Salisburghese, ospitando al piano terra una collezione di aeroplani che comprende jet, idrovolanti e aerei da combattimento degli anni Quaranta e Cinquanta.

E i prezzi? Niente paura.. Per visitare la città è indispensabile la Salzburg Card, che offre l’ingresso gratuito nei musei, l’utilizzo della funicolare per la fortezza, il giro in battello sul fiume Salzach e la possibilità di viaggiare a bordo dei mezzi di trasporto pubblici. Modulata sulle necessità dei turisti, la Salzburg Card può avere validità di 48 o 72 ore, a seconda della permanenza. 

 

Per informazioni: 

Ente del Turismo

http://www.salisburghese.com

 
Se ti è piaciuto l'articolo, condividi: